MARZO 2022

Tanto cibo, avventure e scoperte
Da un lato marzo non sembrava voler terminare mai, dall’altro è volato via, ricco di novità, scoperte, piccoli viaggi e opportunità…
Con Lorenzo abbiamo fatto qualche bella gita fuoriporta dall’Appennino Tosco-Emiliano a Lamporecchio, con un lungo trekking nella natura e la visita ai beni del FAI durante le giornate di apertura in primavera…

FEBBRAIO 2022

Oltre la guerra in Ucraina, spiragli di bellezza
Nonostante la grave crisi e l’orrore perpetrato con l’invasione russa, non parleremo di guerra, ma di piccole gioie quotidiane, di cui abbiamo avuto la fortuna di godere e la consapevolezza di rendercene conto… I fenicotteri al Lago di Peretola, la scoperta delle erbe selvatiche, la vacanza in Trentino e i gli spettacoli alla Pergola, letture, meditazioni e yoga, trekking e scoperte culinarie!

RIFLESSIONI E MUDRA DURANTE LA PANDEMIA

Meditare per la salute mentale e fisica
“La malattia non è un nemico che ci assale dall’esterno per farci del male e distruggerci, ma piuttosto un’opportunità di crescita e maturazione. (…) La vita è movimento, la stagnazione è la morte.” Andrea Christiansen in ‘Yoga delle mani. I mudra per migliorare la salute e l’energia vitale’.
Alcune riflessioni sulla situazione che stiamo vivendo e in generale sul nostro stile di vita…

YOGA E MUDRA

Due libri introduttivi alla portata di tutti
A cavallo tra due anni, dal 2019 al 2020, ho letto due manuali molto diversi ma in un certo qual modo simili, sicuramente frutto di una mia ricerca interiore che da anni sto conducendo, tra filosofia, yoga e meditazione… La concezione orientale dell’unione di corpo, mente e spirito diviene più chiara nella lettura di questi semplici manuali.

Queste sono le ceneri

Queste sono le ceneri. Questo è ciò che resta, quello che rimane di tutte le aspettative, dei sospiri allo schermo di un computer, dei monologhi allo specchio, delle serate con le amiche per fingere di dimenticare. Queste sono le ceneri di ogni amore infranto e di tutte le promesse tradite, di ogni giorno in cui il cielo è parso più spietatamente azzurro e il sole così inutilmente caldo (…) Il rumore di un aereo rompe il silenzio, tu alzi lo sguardo e fissi il cielo, lo fissi in faccia, senza paura, senza quel terrore sordo che ti ho visto negli occhi quando ti ho incontrata la prima volta…