TREKKING A CARMIGNANELLO

Sulle pendici di Monte Morello,
un percorso tra due fonti e antiche architetture

Un’iniziativa della ProLoco di Sesto Fiorentino ci ha offerto una ghiotta occasione per scoprire un’area del nostro territorio vicinissima a Firenze, ma che avevamo a lungo trascurato… Abbiamo così scoperto l’ex-monastero di Carmignanello, la chiesetta romanica di San Bartolomeo e la Torre di Baracca; siamo passati dalla Fonte Giallina e abbiamo raggiunto quella dei Seppi, godendo di uno stupendo panorama su Firenze!

TREKKING URBANO A CASTELLO

Una passeggiata ad anello tra ville medicee, chiese e antiche dimore
Il percorso, che si snoda tra le vie di Castello, è caratterizzato da luoghi di grande interesse storico, artistico e paesaggistico. Famose sono le ville medicee di Castello e della Petraia, con i loro meravigliosi giardini all’italiana, ma anche altre dimore come Villa Corsini e Villa La Quiete alle Montalve.

DIMORE STORICHE NEL CENTRO DI FIRENZE (2)

Visita a quattro splendidi palazzi
Per la seconda parte del nostro itinerario visitiamo per primo Palazzo Leopardi, antica fonderia del Cellini e ora sede di una galleria d’arte. Rimaniamo poi col fiato sospeso nelle meravigliose terrazze in via de’ Pucci, dove è stato creato un orto sinergico. Infine, ci riposiamo e ritiriamo dal caos cittadino nei giardini di Palazzo Ximenes Panciatichi (celebre per i legami napoleonici) e Palazzo Antellesi, che conserva un grazioso hortus conclusus.

DIMORE STORICHE NEL CENTRO DI FIRENZE (1)

Palazzi e giardini, cortili e terrazze privati e nascosti
Prima parte di un itinerario che inizia nell’Oltrarno, dal Giardino Torrigiani… Visitiamo poi Palazzo Gianfigliazzi Bonaparte, lungo il fiume, ci infiliamo nel cortile di Palazzo Bartolini Salimbeni e saliamo sulla terrazza dell’Antica Torre Tornabuoni per godere in un panorama a 360 gradi sulla città.

I FENICOTTERI TORNANO A FIRENZE

Al Lago di Peretola lo spettacolo tinto di rosa
Si rinnova anche quest’anno la magia dell’eleganza dei fenicotteri nell’oasi dietro l’aeroporto di Peretola. Dai capanni intorno allo specchio d’acqua si possono osservare centinaia di esemplari che dormono, sgranchiscono le ali, volano, litigano beccandosi con i lunghi colli mobili e snodati. Stupendi e incuranti della nostra presenza, ignari della propria straordinaria bellezza.

ANEDDOTI DI UN ITINERARIO NEL CENTRO DI FIRENZE

Il Porcellino, le buchette del vino e la storica gelateria Vivoli
Un itinerario a piedi nel centro di Firenze per scoprirne bellezze e tradizioni, come la fiaba di Andersen sul Porcellino in bronzo, la pietra dell’acculata, il gustoso gelato dello storico Vivoli e che cosa sono le buchette del vino. Un’occasione per scoprire qualcosa di diverso e curioso, visitando luoghi celebri e splendidi.

FENICOTTERI A FIRENZE

La poeticità atterra nel lago dietro l’aeroporto di Peretola – Da anni un gruppo di fenicotteri (sempre più numeroso) sceglie di passare alcuni mesi dell’inverno nella piana di Sesto Fiorentino. Chi sono? Da dove vengono? Torneranno il prossimo anno? Il mistero che avvolge questi eleganti volatili rosa affascina tutti: non si può perdere l’occasione di andare ad ammirarli! La loro romantica storia ci dà la speranza che alcune oasi di bellezza possano continuare ad esistere, anche nei luoghi più impensabili, come dietro un aeroporto!

ALLA SCOPERTA DELL’OLTRARNO

Un itinerario tra ville e giardini di alcune dimore storiche fiorentine: dal palazzo in cui ora si trova il liceo Machiavelli con lo splendido teatro completamente ristrutturato alla dimora Guicciardini, fino al primo giardino romantico di Firenze e alla chiesa di Santo Spirito. Non possono mancare consigli per un buon brunch e un sano spuntino!

IL GIARDINO DELL’IRIS

Quando ero piccola l’iris era il mio fiore preferito: adoravo la carnosità dei petali, il lungo stelo, quel sembrare che faccia una linguaccia; ero affascinata da una forma che non riuscivo a districare, dal suo essere diversa da ogni altra, subito riconoscibile.
Passeggiando nel giardino mi sono fermata più volte ad osservare la cura e l’amore con cui le piante sono tenute, il mescolarsi dei colori in macchie di un mare vivace e variopinto, le sfumature e i contrasti all’interno anche della stessa iris.