WEEKEND SULL’APPENNINO TOSCO-EMILIANO

Due giorni tra natura, arte e rovine, borghi e paesaggi
Una gita low al confine tra Toscana ed Emilia-Romagna: ecco cosa vedere, dove alloggiare e mangiare!
Vi diamo alcune indicazioni per un trekking nel Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone, la visita alla Rocchetta Mattei e alla Chiesa di Riola, la sosta obbligatoria alla Rocca Pitigliana e al Borgo La Scola, fino al paese denominato la “terrazza dell’Appennino”, Camugnano…

LA ROCCHETTA MATTEI

Alla scoperta di un gioiello sull’Appenino Tosco-Emiliano
Il racconto della nostra visita guidata alla Rocchetta Mattei: dalla storia di questo particolarissimo castello, unico nel suo genere, alla descrizione di tutti gli ambienti aperti al pubblico, uno più incredibile dell’altro…

TREKKING AD ANELLO A CHIAPPORATO

Un percorso tra i ruderi nel Parco dei Laghi di Suviana e Brasimone
La grande bellezza di questo trekking ad anello, un po’ lungo e con alcuni momenti più impegnativi, è la sua straordinaria varietà: la natura ci sorprende con boschi e paesaggi diversi, rocce e corsi d’acqua, faggete e abetaie, sentieri coperti da muschi o foglie. In tutto ciò, l’uomo contribuisce a generare la sorpresa di chi si avventura per queste strade con case abbandonate, un intero borgo fantasma, edicole votive, ma anche chiese e paesi ben costruiti e che si possono ammirare nei panorami.

NICCOLO’ DELL’ARCA A BOLOGNA

Itinerario di un giorno alla scoperta dello scultore quattrocentesco
A piedi per il centro della città, ammiriamo per primo l’espressivo “Compianto sul Cristo morto”, ci dirigiamo poi alla Chiesa di San Giovanni in Monte per vedere l’aquila in terracotta sulla facciata; arriviamo alla chiesa di San Giovanni, dove troneggia imponente l’omonima arca, e infine concludiamo con la Madonna con Bambino che adorna Palazzo d’Accursio.

TRA I LAGHI DI SUVIANA E BRASIMONE

Sull’Appennino tosco-emiliano: paesini arroccati, panorami e itinerari inusuali
La bellezza, la frescura e la tranquillità di una gita tra due grandi laghi artificiali, con acque azzurre e limpide, con tappe intermedie nei borghi di Bargi e Stagno, da cui si gode di splendidi panorami sui boschi circostanti.