LA BADIA DI PASSIGNANO

Il cuore magico e pulsante dell’ordine dei monaci vallombrosani
La Badia di Passignano si riconosce facilmente incastonata tra le colline come una fortificazione medievale, una possente cinta muraria e torrette merlate. Da lontano non si direbbe che si tratta di un monastero vallombrosano, fondamentale per l’ordine poiché custode delle spoglie del santo fondatore, Giovanni Gualberto. Ecco quello che abbiamo imparato nella nostra visita guidata…

TREKKING A TAVARNELLE VAL DI PESA

Un doppio anello tra vigne e olivi, pievi e casolari
Una giornata a Tavarnelle, un piccolo paesino a trenta minuti in auto da Firenze. Come sempre, abbiamo cercato di non farci mancare niente: un bel trekking, tranquillo e rilassante, tra vigne e olivi, la visita ad alcuni luoghi storici come la Pieve di San Pietro in Bossolo, i banchi del grande mercato autunnale a Tavarnelle. Per pranzo, abbiamo scelto l’agriturismo La Palma, riparato e con prodotti a km0…

UNA GIORNATA A MONTELUPO

Gita low-cost a due passi da Firenze
Per un weekend primaverile o estivo, quando abbiamo voglia di esplorare ma non possiamo o vogliamo allontanarci troppo, ecco un’idea interessante: visitare Montelupo Fiorentino! Praticamente sconosciuta ai turisti stranieri, è spesso dimenticata pure dagli italiani… e ingiustamente! Per una gita a basso costo, vi raccontiamo la nostra esperienza diretta…

UNA GIORNATA ALL’IMPRUNETA

Cosa fare tra arte, cibo e natura
Questa piccola e graziosa cittadina offre la possibilità di dedicarsi ad attività differenti: dal buon cibo e dal relax in una piscina panoramica alle passeggiate nella natura e tra i vigneti, fino alla visita di musei e luoghi sacri. In effetti io e Lorenzo abbiamo colto in una giornata un po’ tutti questi interessi: attirati da un gustoso pranzo, abbiamo poi fatto una bella passeggiata ed infine abbiamo visitato il Santuario di Santa Maria ad Impruneta…

CHIESA DI SANT’ANDREA A CERCINA

Una perla nascosta a Sesto Fiorentino
Se una serie di vicissitudini della vita, lavorativa prima, personale poi, non mi avessero condotta a scoprire questa piccola pieve, così ricca di storia, di arte e di meraviglia, probabilmente l’avrei ignorata ancora oggi. Invece, dato che ho avuto la fortuna di visitarla, di entrare nel suggestivo chiostro e ammirare l’affresco tardogotico dell’ex-refettorio, non potevo non condividere alcune delle informazioni che ho raccolto.